closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Sei morti in Kurdistan, Amnesty contro Ankara

Turchia. Rapporto sul «maltrattamento dei rifugiati» da parte del governo Erdogan

L'esplosione che ha ucciso due poliziotti in Kurdistan

L'esplosione che ha ucciso due poliziotti in Kurdistan

Torna alta la tensione nel Kurdistan turco. Sei i morti nelle ultime ore, tre poliziotti e tre giovani kurdi. Tra di loro, Salih Edim di appena 11 anni, è stato colpito da un proiettile alla testa. Le forze speciali turche hanno fatto irruzione nelle abitazioni di alcuni politici del partito democratico dei Popoli (Hdp), la sinistra filo-kurda. Il coprifuoco è stato esteso nelle principali città del sud-est turco. Secondo la Fondazione per i diritti umani della Turchia (Tihv), tra il 16 agosto e il 12 dicembre, in Turchia sono stati imposti almeno 52 coprifuochi in sette città, coinvolgendo 1,3 milioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi