closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Sei concettuale o pittorialista? Un viaggio plurale

Fotografia. Dall’Ottocento a oggi, il ruolo centrale della fotografia come forma d’arte: un saggio Einaudi di David Bate, non allineato alla teoria «indicale» di Rosalind Krauss

Gillian Wearing,  Self portrait at 17 years old, 2003

Gillian Wearing, Self portrait at 17 years old, 2003

Il titolo italiano del nuovo libro di David Bate, La fotografia d’arte (Einaudi «Saggi», pp. 238, € 44,00), può generare – a differenza dell’originario Art Photography – equivoci interpretativi: si dedica infatti non alla fotografia che documenta opere d’arte, bensì alla fotografia come forma d’arte. In altri termini, Bate indaga il ruolo centrale assunto dalla fotografia nel mondo dell’arte e le modalità con cui fotografia e arte hanno incrociato i loro percorsi, a partire dall’invenzione del medium fotografico fino a oggi. Significativa al riguardo è già l’immagine di Tom Hunter scelta per la copertina italiana – Donna che legge l’ordinanza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi