closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Segnali dalla scatola nera dell’Airbus

EgyptAir. Poco tempo ancora a disposizione per il recupero prima che sia inutilizzabile. Ieri i francesi hanno individuato un segnale. Ancora oscure le cause dello schianto

A dodici giorni dallo schianto nel Mar Mediterraneo dell’Airbus della EgyptAir non si hanno ancora elementi concreti che ne spieghino la repentina caduta. Si resta in attesa di recuperare la scatola nera alla cui ricerca partecipano compagnie europee e marina egiziana. Ieri la nave francese Laplace, equipaggiata con speciali strumentazioni, ha individuato segnali mandati da una delle scatole nere: «Il rilevamento di quel segnale è un primo passo», commenta la Bea, l’agenzia francese per l’aviazione. Nel frattempo la nave della compagnia privata Dos, incaricata di ritrovare la scatola nera, sta inviando a 3mila metri di profondità un robot in grado...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.