closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Seaspiracy, il film choc sulla pesca spietata

Documentari. Un film che, senza andare troppo per il sottile, denuncia lo scempio e l’insostenibilità della pesca industriale

Il nuovo documentario distribuito da Netflix, Seaspiracy, denuncia l’impatto della pesca sull’ambiente. E’ fra i più visti e più discussi della piattaforma. Il suo attacco frontale, che mostra oltre alle conseguenze devastanti sull’equilibrio degli ecosistemi anche la crudeltà e l’insensatezza di talune pratiche, non poteva che suscitare le ire dei principali accusati, i colossi dell’industria del pesce, che nel documentario rimangono sullo sfondo di uno scenario inquietante: tonnellate di plastica rilasciata con le reti, milioni di vascelli che solcano le acque, reti a strascico che possono inglobare dieci cattedrali, stragi inutili di specie preziose, un prelievo intenso e continuo che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi