closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Se una donna scopre all’improvviso la sorpresa del futuro

Al cinema. «Le cose che verranno» di Mia Hansen-Love, i sentimenti fragili e il piacere inatteso della vita. Protagonista Isabelle Huppert

Le prime immagini raccontano una storia familiare, una vacanza al mare, a Mont Saint- Michel, un uomo, una donna, i loro bambini, il desiderio sbiadito come quei fotogrammi di una felicità «per sempre». Li ritroviamo anni dopo, i figli sono cresciuti, i genitori - per i quali qualcuno dice l’ispirazione arriva dai genitori della regista - sono rimasti soli nella casa stipata di libri e di conversazioni, lei perseguitata dalla mamma che è invecchiata, ansiosa, sempre bellissima Edit Scob, capace di dormire col gatto Pandora tutto il giorno e di spendere fino all’ultimo centesimo in magnifici abiti.     Nathalie...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.