closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Se riparte l’incendio finanziario

Nuova finanza pubblica. Nel vecchio continente è scaduto il tempo delle dichiarazioni ad effetto di Draghi. E le scelte sono tutt’altro che dirompenti

I crolli e i parziali rimbalzi borsistici insieme agli andamenti degli spread da qualche giorno ci ricordano quanto il contesto economico globale sia ancora fragile. Addossare tutta la responsabilità alla Grecia, come se non fossero note da tempo le difficoltà elleniche o le sue scadenze elettorali, risulta perlomeno riduttivo. Poco credibile come unica spiegazione è anche la notizia del calo delle vendite al dettaglio Usa (-0.3%). Perlomeno occorre aggiungere che l’Europa vive una stagnazione profonda, Germania compresa, e che i paesi emergenti continuano a pagare un prezzo per un modello di sviluppo incentrato sulle esportazioni verso occidente. Sono mesi che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.