closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Se per vivere felici e contenti si devono far fuori i rompiscatole

Salone di Torino. «L’arte del buon uccidere» di Piersandro Pallavicini (Mondadori). Un vero e proprio catalogo «delle mille e una micidiali varianti di rompiscatole» la cui scomparsa dalla faccia della Terra potrà anche non darci gioia, ma potrà perlomeno alleviare le nostre sofferenze. La presentazione venerdì 15 alle 13,45 al Caffè letterario del Lingotto con l'autore e Bruno Gambarotta

Street art a Oslo

Street art a Oslo

Fin dal suo esordio, ormai lontano nel tempo, con il mostro di Vigevano (Pequod, 1999), Piersandro Pallavicini ha abituato i lettori ad un’ironia dissacrante, ma mai accompagnata dal cinismo, che scrutando tra le immagini della vita quotidiana riesce a cogliere gli involontari, ma irresistibili risvolti comici e intrinsecamente «mostruosi» che riguardano le abitudini di gran parte di noi. Per non dire di tutti. CON QUESTI STRUMENTI ha guardato all’intero Paese, ai suoi vizi e alla sua recalcitrante disponibilità ad accettare anche il più piccolo cambiamento, la pigrizia culturale che spiana la via ai pregiudizi. Così, forse non a caso è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.