closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Se in Tunisia gli islamisti ostentano «modernità» un motivo c’è

Intervista a Habib Kazdaghli. Parla il simbolo della resistenza alle derive salaftite della società tunisina: «Presentando nelle sue liste un cittadino ebreo e donne non velate, il partito Ennahdha prova a rassicurare un’opinione pubblica che non si fida»

Monastir, il volantinaggio solitario di Simon Slama, candidato ebreo nelle liste del partito islamista Ennahdha

Monastir, il volantinaggio solitario di Simon Slama, candidato ebreo nelle liste del partito islamista Ennahdha

«La vera incognita, per capire se prevarrà il malcontento e la crisi sociale o, ancora una volta, una presa di coscienza del popolo tunisino in questo lento processo di cambiamento democratico, sarà l’affluenza», dice al manifesto Habib Kazdaghli, preside della Facoltà di Studi Umanistici di Manouba (Tunisi), simbolo della resistenza alla pressioni salafite nella società tunisina. Come procede la transizione democratica tunisina? Sembra più difficile e lunga del previsto, ma va avanti. Le elezioni del 2014 non hanno dato una maggioranza chiara, anche se hanno riequilibrato il panorama politico che aveva portato alla vittoria gli islamisti all’Assemblea Costituente. Ennahdha è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.