closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Se il tiranno è una carota la Francia si diverte

Opera. Rarità dimenticata di Offenbach trionfa all’Opéra di Lione in un divertente allestimento di Laurent Pelly

Una gigantesca carota che, con un gruppo di minacciosi ortaggi fuori misura, prende il potere e caccia il principe legittimo dal suo regno, grazie a un sortilegio che imbambola corte e opinione pubblica, fino alla clamorosa rivolta finale. Argomento surreale, venato di satira politica, che curiosamente si fa raffinato- quanto involontario - specchio deformante dell’attualità politica francese, visto che l’Opéra di Lione ha presentato Le Roi Carotte di Jacques Offenbach, mai più udito per tutto il XX secolo, sabato scorso, alla vigilia del temutissimo ballottaggio elettorale.   La bizzarra vicenda del Re Carota prende le mosse da un racconto di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi