closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Se il ministro loda l’alternativa dell’energia nucleare

Transizione atomica. Il ministro Cingolani si scopre interessato fattivamente anche alla fissione nucleare, particolarmente a quei mini reattori che erroneamente identifica con quelli impiegati nella propulsione navale, appannaggio esclusivo del settore militare

Dopo lo stantio panegirico della fusione nucleare (si ripete uguale da 60 anni!) il ministro Cingolani si scopre interessato fattivamente anche alla fissione nucleare, particolarmente a quei mini reattori che erroneamente identifica con quelli impiegati nella propulsione navale, appannaggio esclusivo del settore militare. Questi, dio ci scampi dalla loro diffusione, dal punto di vista radiologico sono delle bombe atomiche galleggianti essendo classificati - non a caso - «weapon grade» dato che hanno un arricchimento in U235 che va dal 20 al 90%. Probabilmente il ministro voleva riferirsi ai reattori modulari di piccola (si fa per dire) taglia come il Bwrx...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi