closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Se Cesare muore ogni volta

La storia. Una giornata nel penitenziario romano, con gli attori-detenuti protagonisti del film dei fratelli Taviani Orso d’oro a Berlino. Che, a riflettori spenti, continuano a mettere in scena un Generale la cui uccisione ha un effetto, più che rieducativo, terapeutico

«Ma che simm’ bestie? Animali pericolosi?»,sento la voce dietro di me pronunciare con rabbia e forza questa frase. Sono in una piccola sala, in penombra e non riesco a distinguere a chi appartenga questa esternazione. Sicuramente uno dei tanti napoletani qui presenti. Ecco, immaginatevi questa scena. Una ventina di persone in uno spazio piccolo e buio, e fuori un signore, un funzionario, il direttore probabilmente o un brigadiere, che pronuncia con costernazione «…e mi raccomando, fate attenzione… sono in ogni caso dei soggetti molto pericolosi!».. Siamo a Rebibbia, nuovo complesso, Sezione alta sicurezza. Ho chiesto a Fabio Cavalli e alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi