closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Se Billy Budd rivela la tenerezza nascosta degli uomini

Musica. In scena fino al 15 maggio all’Opera di Roma l’opera di Britten nella regia di Deborah Warner. Sul podio James Conlon

Una scena da «Billy Budd»

Una scena da «Billy Budd»

Una delle sfide del Billy Budd di Britten è rendere credibile una vicenda che si svolge interamente su una nave da guerra inglese di fine settecento. L’emozionante spettacolo di Deborah Warner, fino al 15 maggio in scena all’Opera di Roma, già premiato con un Abbiati speciale a Madrid, presenta un’ardita realizzazione scenografica di Michael Levine che restituisce al tempo stesso gli spazi angusti del galeone, con la promiscuità della ciurma e le distanze gerarchiche, e l’immensità dell’oceano, elemento marino così caro a Britten. «Per superare l’impasse nella rappresentazione della nave l’abbiamo dissolta utilizzandone i soli elementi tecnici – spiega Deborah...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.