closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Se Billy Budd rivela la tenerezza nascosta degli uomini

Musica. In scena fino al 15 maggio all’Opera di Roma l’opera di Britten nella regia di Deborah Warner. Sul podio James Conlon

Una scena da «Billy Budd»

Una scena da «Billy Budd»

Una delle sfide del Billy Budd di Britten è rendere credibile una vicenda che si svolge interamente su una nave da guerra inglese di fine settecento. L’emozionante spettacolo di Deborah Warner, fino al 15 maggio in scena all’Opera di Roma, già premiato con un Abbiati speciale a Madrid, presenta un’ardita realizzazione scenografica di Michael Levine che restituisce al tempo stesso gli spazi angusti del galeone, con la promiscuità della ciurma e le distanze gerarchiche, e l’immensità dell’oceano, elemento marino così caro a Britten. «Per superare l’impasse nella rappresentazione della nave l’abbiamo dissolta utilizzandone i soli elementi tecnici – spiega Deborah...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi