closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Scuole superiori, 14 regioni contro la riapertura decisa dal governo

Salta il banco. Lezioni in presenza. Dopo la Lombardia, anche Lazio, Umbria e Sicilia rinviano le lezioni in presenza. E' caos nel momento in cui l'esecutivo si avvita nella sua crisi. Manifestazione a Milano contro la decisione della regione. E gli studenti annunciano lo sciopero dalla didattica online e da quella in presenza: "Basta propaganda sulla scuola"

Uno stillicidio di annunci di un governo senza visione e in crisi e di decisioni disparate delle regioni sta facendo a pezzi la scuola superiore. La Lombardia, Umbria e l’Emilia Romagna hanno deciso di rinviare il rientro delle scuole in presenza in presenza al 50% al 25 gennaio, come la Campania. Nel Lazio, il Piemonte e la Liguria torneranno, per ora, il 18 gennaio. La Sicilia conferma la didattica a distanza e non ha escluso la chiusura delle scuole degli altri ordini e gradi. Sardegna e Basilicata hanno lasciato gli studenti nel limbo, incerte se riaprire l’11 o il primo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi