closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Scuola: Vaccini, precariato e lezioni fino a giugno: «Stop alle speculazioni»

Salta il banco. I sindacati contro le indiscrezioni sulla scuola. Ancora prima che si conosca il programma del governo Draghi i partiti fanno a gara a intestarsi le politiche sulle quali ha fallito il "Conte 2". E sul prossimo esecutivo incombe una procedura d'infrazione della Commissione Ue se i precari con più di 36 mesi di servizio non saranno stabilizzati. Sarebbe imbarazzante per una maxi-maggioranza "europeista"

A scuola al tempo del Covid

A scuola al tempo del Covid

Prima che Draghi parli dei suoi programmi sono i partiti a farlo per lui scatenando la corsa ad appropriarsi delle proposte sull’allungamento di 15 giorni delle lezioni a fine giugno, sull’eventuale stabilizzazione di 200 mila precari e, l’ultima indiscrezione dopo le consultazione di ieri, la vaccinazione del personale scolastico. L’unica cosa certa è il caos e l'autonomia differenziata nell’istruzione lasciati dal governo Conte 2, dalla ministra Azzolina e dalle regioni. «La soluzione non può essere il prolungamento generalizzato del calendario, che appare una soluzione semplice ad una situazione invece complessa e variegata - sostiene Francesco Sinopoli (Flc Cgil) - Ci...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi