closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Scuola, Renzi mette la fiducia

Governo. Il presidente del Consiglio ha deciso. La conferenza annunciata per luglio è già dimenticata. La scelta comunicata ai senatori in un vertice a palazzo Chigi. Ma senza il soccorso di Verdini il premier rischia di non avere i numeri

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Qualcuno si ricorda la Conferenza sulla scuola annunciata dal premier per i primi di luglio dal solenne salotto di Vespa? Quella in cui tutti i soggetti sociali coinvolti nella riforma avrebbero dovuto dire la loro, in modo che il governo potesse ascoltare, intervenire «poi però decidere»? Farà bene a dimenticarsene. Il capo ha cambiato idea. Si va alla carica, e non c’è nessuno da ascoltare Ieri, a sorpresa, Renzi ha convocato a palazzo Chigi i parlamentari Pd che siedono in commissione Cultura, quelli obbedienti naturalmente, perché Tocci e Mineo, che pure sono del Pd, non risulta fossero invitati. Con loro,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.