closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Scuola, in Francia è già caos. Giovedì insegnanti in sciopero

Covid-19. Dopo una settimana dalla fine delle vacanze 9.000 classi chiuse. I sindacati chiedono più sicurezza e un protocollo meno complicato

Le scuole, dagli asili ai licei, hanno riaperto in Francia per 12.257.000 allievi il 3 gennaio, dopo le due settimane di vacanze di Natale. L’obiettivo del governo è stato, fin dall’inizio della pandemia, di tenere il più possibile le scuole aperte. Il ministro dell’Educazione nazionale, Jean-Michel Blanquer, ha persino scritto un libro, Scuola aperta (Gallimard) e si vanta di aver permesso, più che altrove (più che negli altri stati europei, più degli Usa), la «continuità pedagogica». Ma la variante Omicron sta creando il caos e la continuità pedagogica sta diventando sempre più a geometria variabile. Al punto che i principali...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.