closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Scuola, Draghi paga i prof per la «dedizione» ma non aumenta gli stipendi

Legge di bilancio. E' rottura tra il governo e i sindacati della scuola Flc Cgil, Uil, Gilda e Snals. Si va verso lo sciopero a dicembre. A Roma gli studenti si mobilitano: occupati 17 istituti

La protesta degli studenti

La protesta degli studenti

Il presidente del Consiglio Mario Draghi vuole tenere aperte le scuole al pomeriggio pagando 350 euro in meno i docenti e il personale Ata rispetto alla media di figure analoghe della pubblica amministrazione. Ai giovani che hanno ascoltato la sua accorata prolusione ieri durante una visita al Punto Luce di Save the Children di Torre Maura a Roma Draghi ha detto che la scuola «deve essere comunità», ma non ha specificato che, per fare comunità, ci dev’essere qualcuno che lavora in maniera dignitosa e al meglio delle sue possibilità, né ha specificato in che modo e chi dovrebbe fare questo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.