closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Scozia, la campagna elettorale nel segno dell’indipendenza

Verso il voto. La premier Sturgeon non rinuncia al secondo referendum, inevitabile, e dall’esito scontato, se a maggio lo Scottish National Party otterrà la maggioranza assoluta

Glasgow in lockdown; in basso Nicola Sturgeon

Glasgow in lockdown; in basso Nicola Sturgeon

Nonostante non tramonti l’ipotesi rinvio causa Covid (anche per le elezioni in Galles e a Londra), la Scozia entra nel vivo della campagna per le elezioni politiche del 6 maggio. Il partito indipendentista attualmente al governo, lo Scottish National Party, otterrà certamente la maggioranza. Tuttavia, grande rilevanza avranno le dimensioni di questa vittoria: se l’Snp ottenesse la maggioranza assoluta dei voti, la via che porta all’indipendenza di Edimburgo risulterebbe segnata. DA SFONDO alla campagna elettorale fanno anzitutto il Covid-19 e la campagna vaccinale. Come tutto il Regno Unito, la Scozia è da inizio anno in un lockdown rigido volto a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi