closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Scontri e arresti a Santiago nel quarantennale del golpe pinochettista

CILE. Due notti di violenza nelle manifestazioni di protesta contro il governo neoliberista di Sebastian Pinera

Giornata di incidenti, in Cile, nel quarantennale del colpo di stato contro Salvador Allende messo in atto dal generale Augusto Pinochet l’11 settembre del 1973. Ogni anno, nella ricorrenza, i manifestanti scendono in piazza, sempre duramente repressi dai carabineros. L’anno scorso, vi sono stati 255 arresti e un carabiniere morto, questa volta gli arresti sono stati 264 e i feriti 45. Il presidente a fine mandato, il miliardario Sebastian Piñera, ha chiesto alla magistratura di usare il pugno di ferro contro «i responsabili delle violenze» - durante le quali sei carabinieri sarebbero rimasti gravemente feriti - e ha chiesto alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi