closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sconfitte le toghe di sinistra

Associazione magistrati. Nelle elezioni per il sindacato unico, giudizio pesante sui primi anni senza l'assillo di Berlusconi al governo. Area perde quasi il 20% e paga le accuse di collateralismo con il governo Renzi, vince ancora Unicost. Molto bene la novità D'Avigo, meno bene la sua lista

Piercamillo Davigo

Piercamillo Davigo

Alla prova del voto dopo quattro anni di governo del sindacato unico dei magistrati - i primi quattro anni senza l’antagonista storico, Berlusconi, a palazzo Chigi - le toghe di sinistra risultano sconfitte. Riunite nella lista di Area come quattro anni fa, le «toghe rosse» perdono nel complesso tra il 18 e il 20 per cento dei voti - le elezioni per il rinnovo del parlamentino dell’Associazione nazionale magistrati si sono chiuse martedì ma mancano ancora i risultati definitivi di Cagliari e Perugia. Il risultato per la sinistra è doppiamente amaro perché Unicost, la corrente moderata dei magistrati che ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.