closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Italia

Sciopero dei braccianti agricoli sikh

Latina. Senza stipendio da mesi, e a 3,10 euro l’ora, migliaia di indiani incrociano le braccia

Sono passate poche settimane dal dossier di In Migrazione «Doparsi per lavorare come schiavi», pubblicato in anteprima da il manifesto. Braccianti indiani che in provincia di Latina sono costretti a doparsi per sopportare le fatiche psico-fisiche alle quali sono condannati da un sistema schiavistico e mafioso fondato su sfruttamento e caporalato. Lavorare 15 ore al giorno per 3 euro l’ora e restare in silenzio. E quando il lavoro si fa impossibile, per il caldo, i ricatti del padrone, gli obblighi del caporale e la fatica che si fa insopportabile, alcuni assumono oppiacei per andare avanti. La filiera corta del caporalato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi