closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Scavando il presente

Archeologia del contemporaneo. Francesca Anichini dell'Università di Pisa racconta la ricerca sulle migrazioni e sulle «tracce» lasciate dagli sbarchi a Lampedusa. I risultati e il progetto saranno presentati oggi al salone TourismA. «In una narrazione mediatica che nasconde o mistifica la realtà, noi studiosi siamo chiamati a una responsabilità politica e sociale, offrendo il nostro punto di vista sugli eventi»

Le foto sono di Francesca Anichini, Laboratorio Mappa - Università di Pisa

Le foto sono di Francesca Anichini, Laboratorio Mappa - Università di Pisa

Lampedusa è uno scoglio di venti kmq di superficie in mezzo al Mediterraneo. Più a sud di Tunisi e di Malta e a nove ore di navigazione dalla Sicilia è al centro di due continenti, l’Europa e l’Africa. L’isola divenuta tristemente famosa per gli sbarchi dei migranti, approdo ma anche confine, è ora un caso studio di archeologia contemporanea, i cui risultati preliminari verranno presentati oggi per la prima volta nella cornice di TourismA, il Salone dell’archeologia e del turismo culturale in corso a Firenze. L’EVENTO SI INSERISCE nel convegno Scavare il presente. Come l’archeologia può indagare l’età moderna e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.