closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Migliaia di sbarchi disperati. E Alfano scopre «l’Africa»

Migranti. I naufraghi: «Giovedì, 400 dispersi». Recuperati nel Mediterraneo, in arrivo nei porti di Sicilia, Calabria, Puglia e Sardegna. Il ministro: «Cifre in linea con l’anno scorso». Ma servono «rimpatri e campi profughi nel continente africano»

Un’altra settimana da incubo, nel Mediterraneo, quella che si conclude oggi. Oltre 70 vittime e 12 mila migranti raccolti nel Canale di Sicilia sono il bilancio, purtroppo provvisorio, dei tre naufragi degli ultimi giorni. Secondo il racconto di alcuni sopravvissuti, sarebbero dispersi in mare almeno 400 persone, solo tra coloro che sono naufragati giovedì scorso e che viaggiavano a bordo di due grandi pescherecci partiti dalle coste libiche trasportando circa 500 passeggeri ciascuno. Nella giornata di ieri si sono susseguiti gli sbarchi nei porti siciliani ma anche in Calabria e Puglia; oggi altri arriveranno in Sardegna. Decine le operazioni di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.