closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Sbarcati i 450. Ma ci sono vittime. L’Unhcr: «sofferenza ingiusta»

Sequestro di persone. In Libia trovati i corpi di otto migranti, sei bambini e una donna, morti per asfissia in un tir frigorifero diretto al porto di Zuara. L’aumento dei morti in mare, più di 600 solo a giugno, non scuote Salvini che minaccia altre navi delle ong

Lo sbarco dei migranti a Pozzallo

Lo sbarco dei migranti a Pozzallo

È terminato solo ieri mattina lo sbarco dei 450 migranti bloccati da sabato al largo di Pozzallo sul pattugliatore Protector di Frontex e sulla Monte Sperone della Guardia di finanza. Domenica pomeriggio il premier Giuseppe Conte aveva autorizzato 43 donne e 14 bambini ad arrivare a terra, lasciando gli uomini ancora sulle due navi per proseguire la trattativa con i 27 stati Ue: sabato Malta e Francia avevano accettato di accogliere rispettivamente 50 profughi (stessa cifra per l’Italia); domenica si sono aggiunte Germania, Spagna, Portogallo. Le tre nuove adesioni hanno innescato il via libera allo sbarco, che però è arrivato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.