closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Renzi: «Sbagliato parlare di flessibilità sui patti Ue»

Commissione europea. Patto si stabilità, a Renzi arriva l'avviso del nuovo commissario europeo all’economia il finlandese Jyrki Katainen, che ha sostituito il ’rigorista’ Olli Rehn

Il presidente del consiglio Matteo Renzi

Il presidente del consiglio Matteo Renzi

Discutere di più flessibilità nell’interpretazione del Patto di stabilità è «pericoloso, un dibattito sbagliato», «per l’Italia è più importante varare le riforme». Brutta botta a Renzi da parte del nuovo commissario europeo all’economia il finlandese Jyrki Katainen, che ha sostituito il ’rigorista’ Olli Rehn. In un’intervista alla tedesca Die Welt, spiega di voler «evitare qualsiasi ipotesi sulla possibilità di trovare un modo creativo per eludere» il Patto. È una rispostaccia alle richieste italiane. Katainen va oltre, ricorda che «i due precedenti governi italiani hanno varato importanti riforme e l’attuale esecutivo ha obiettivi ambiziosi. Ma sarebbe d’aiuto se si realizzasse ciò...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.