closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

“Sarà dura”: tutti i no al traforo dei Giovi

Terzo valico. Le valli Scrivia, Lemme e Polcevera contro la linea ferroviaria ad alta velocità e alta capacità

Manifestazione in Val di Susa

Manifestazione in Val di Susa

Strategica, indiscutibile, fondamentale. «Se non si farà, saremmo tagliati fuori dall’Europa». I binari, ancora virtuali, della alta velocità Torino-Lione sono stati spesso lastricati da diktat apparentemente inappellabili. Se non dai dati reali sul traffico merci tra Italia e Francia (dimezzato nell’ultimo decennio e tuttora in calo), dai destini del fantomatico corridoio 5 Lisbona-Kiev, rimasto impresso solo sulle carte, e dalla mobilitazione di una valle. A duecento chilometri di distanza, a cavallo tra Liguria e Piemonte, c’è un’altra grande opera contestata, il Terzo Valico, dove le valli Scrivia, Lemme e Polcevera si incrociano e il dialetto non segue i confini regionali....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi