closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Santos subito. Un «singolare» Nobel della pace

L'annuncio del Comitato di Oslo. Il premio va solo al presidente colombiano, nonostante il No referendario agli accordi. Ingrid Betancourt: «Anche le Farc lo meritavano». Per Vietnam, Sudafrica e Medio Oriente non furono escluse le parti. Guerriglia e Cuba?

Cartagena, del 26 settembre 2016: Manuel Santos e il leader della Farc Timoshenko siglano lo storico accordo

Cartagena, del 26 settembre 2016: Manuel Santos e il leader della Farc Timoshenko siglano lo storico accordo

A Manuel Santos il Nobel della pace. Il Comitato del premio ha riconosciuto gli «sforzi risoluti» del presidente colombiano «per porre fine» al conflitto armato che dura da 52 anni e che ha provocato 220.000 morti e scomparsi e milioni di sfollati. Un riconoscimento attribuito nonostante il referendum del 2 ottobre, che ha bocciato gli accordi di pace conclusi all’Avana dopo quasi 4 anni di trattative ufficiali e altrettanti di colloqui esplorativi: con uno stretto margine, 50,23% il No, 49,76% il Si, e un’astensione del 63%. Per i moderati, uno stimolo ad andare avanti nonostante il parere delle urne. Per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi