closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Santarcangelo, per i cinquant’anni del festival uno spazio collettivo oltre il genere

In scena . Dall'8 al 18 luglio un «Futuro fantastico» fra teatro, cinema, musica, arte

Cherish Menzo/Jezebel: all'interno, i direttori artistici Daniela Nicolò e Enrico Casagrande

Cherish Menzo/Jezebel: all'interno, i direttori artistici Daniela Nicolò e Enrico Casagrande

«Questo festival ha una natura tentacolare, in trasformazione continua». Con queste parole i direttori artistici Daniela Nicolò e Enrico Casagrande, ovvero i Motus, hanno presentato il programma del festival di Santarcangelo che si svolgerà dall’8 al 18 luglio. Sarà l’ultimo atto della celebrazione per i 50 anni dello storico appuntamento votato alla sperimentazione teatrale. Il tema di quest’anno è un approfondimento di quanto elaborato l’estate scorsa, con il focus che si è spostato dal superamento dei generi ai rapporti interspecie. La messa in discussione della relazione con il pianeta che ruota intorno alla nozione di antropocene spinge infatti all’abbattimento di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi