closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Sangue a Baghdad: 4 uccisi. Hrw: «Spari sui medici»

Iraq. Supera i 320 il bilancio totale delle vittime della polizia dal primo ottobre scorso, ma la protesta non arretra. Human Rights Watch denuncia: presi di mira soccorritori e ambulanze

Una clinica mobile autogestita in piazza Tahrir a Baghdad

Una clinica mobile autogestita in piazza Tahrir a Baghdad

«Non ce ne andremo. Nemmeno se dovesse andare avanti per 40 anni». Hussein, giovane manifestante iracheno, in poche parole affidate alla Reuters descrive la forza di volontà che pare non venir meno, dopo un mese e mezzo di proteste popolari e oltre 320 morti. Ieri sono stati almeno quattro gli uccisi a Baghdad per mano della polizia, 65 i feriti. La quotidianità della protesta è definita: dal presidio permanente di piazza Tahrir (dove si autogestiscono cibo, ripari e cure mediche e si fa arte sui muri e in musica), i manifestanti vanno verso i ponti sul Tigri. Tre quelli persi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.