closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Visioni

«Sanacore», tra dub e dialetto

Note sparse. Rimasterizzato con inediti, lo storico album degli Almamegretta celebra i suoi primi 25 anni

Almamegretta

Almamegretta

Nelle graduatorie degli album più importanti nella storia recente della musica italiana, Sanacore si è guadagnato un posto di rilievo, da subito e col passare del tempo. Il disco, pubblicato dagli Almamegretta nel 1995, era una sorta di manifesto programmatico, annunciando la nuova scena indipendente (anglo)napoletana dove l’ipnotico andamento del dub si mescolava con le ritmiche nordafricane, la tradizione folklorica popolare, il sampling elettronico e la carnale voce trascinata di Reeno (poi Raiz). L’etichetta era Cni, il braccio discografico di Anagrumba, l’associazione nazionale gruppi musicale di base (che aveva scoperto il gruppo nel 1988, vincitore del loro primo concorso), sigla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi