closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

San Pietroburgo, le ipotesi della polizia e la calma di Putin

Russia. I metal detector non hanno rilevato gli ordigni, timori per Mosca. I contatti kirghisi dell’Isis avrebbero guidato Dzalipov nella costruzione delle due bombe. Il presidente opta per l’unità contro le potenziali divisioni interne

Commemorazione delle vittime dell’attacco di lunedì alla metro di San Pietroburgo

Commemorazione delle vittime dell’attacco di lunedì alla metro di San Pietroburgo

Con il passare dei giorni si chiariscono sempre di più la dinamica e i dettagli dell’attentato che lunedì è costato la vita a 14 persone nella metropolitana di San Pietroburgo. Il ventiduenne Akbarzon Dzalipov, originario del Kirghizistan e autore dell’attentato suicida, aveva raggiunto la famiglia a San Pietroburgo sei anni fa e in seguito aveva ottenuto la cittadinanza russa. Aveva lavorato prima con il padre in una autofficina e poi come cameriere. Né lui né il padre erano mai stati segnalati dagli organi di sicurezza russi e kirghisi come potenziali estremisti. Malgrado nessuna rivendicazione ad oggi sia stata fatta, gli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.