closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Samsung, tre stelle e una successione

Nella storia della Samsung ci sono stati momenti più strani della trama di una fiction. In una notte di settembre nel 1964 Lee Maeng-hee, figlio maggiore del fondatore del colosso coreano Lee Byung-chul, si trovava nella villa del padre a Pusan. A un certo punto due uomini entrarono nella sua stanza identificandosi come funzionari del secretarial office della conglomerata. In tutta risposta il rampollo sparò in aria un colpo di fucile mettendoli in fuga. L’aneddoto è raccontato dal quotidiano Hankyoreh ed è tratto dal libro «Lee Maeng-Hee, prince Sado of Samsung», del giornalista Lee Yong-u. L’accostamento è con il secondogenito...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.