closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Sado, l’isola dove la musica è ipnotica

Maboroshi. Sede di una delle miniere d’oro più importanti del Giappone, fu attiva dal 1601 al 1989 sfruttando manodopera coreana fino all’inizio del secolo scorso

Nella zona centrale del Mar del Giappone, quella parte di mare compresa fra l’arcipelago nipponico e il continente asiatico, a pochi chilometri dalla prefettura di Niigata di cui fa parte, si trova l’isola di Sado. Sede di una delle miniere d’oro più importanti e longeve nella storia del paese, fu attiva dal 1601 al 1989 sfruttando manodopera coreana fino all’inizio del secolo scorso, l’isola fu usata per lungo tempo anche come colonia penale e luogo d’esilio, Nichiren, il monaco fondatore della corrente buddista che porta il suo nome, e l’imperatore Juntoku, i due nomi più illustri che furono lì imprigionati....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.