closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Samir Kuntar, Hezbollah promette vendetta

Medio Oriente. Ieri migliaia di persone hanno partecipato in Libano ai funerali dell'ex miliziano, responsabile di un attacco armato nel 1979 e rimasto 29 anni in carcere in Israele, ucciso sabato sera a Damasco da un attacco aereo dello Stato ebraico. Oggi il Parlamento greco riconoscerà lo Stato di Palestina

La bara di Samir Kuntar

La bara di Samir Kuntar

Tra grida di "Morte a Israele" migliaia di sostenitori di Hezbollah e di altre organizzazioni libanesi e palestinesi hanno partecipato ieri ai funerali di Samir Kuntar, il libanese druso, ex militante del Fronte di Liberazione della Palestina, ucciso sabato sera a Jaramana (Damasco), assieme ad altre otto persone, da un attacco aereo israeliano. Kuntar era noto in tutto il mondo arabo. Aveva trascorso 29 anni in una prigione israeliana per aver preso parte, all'età di 16 anni, ad un attacco armato (nel 1979) a Naharia, nel nord di Israele, in cui erano state uccise quattro persone, tra le quali due...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi