closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Saman e le altre, la nuova versione del delitto d’onore

Femminicidi. Quante Saman, Hina, Sana dovranno morire affinché si squarci quel velo di ipocrisia che condanna donne come noi a vivere e morire in base a culture arcaiche riproposte nel nostro paese e tollerate da un relativismo culturale che non combatte interpretazioni integraliste delle religioni e culture tribali per il timore di infrangere codici di comportamenti falsamente considerati «politicamente corretti»

Quale Saman Abbas è stata uccisa? Quella giovane ragazza solare e piena di vita di cui solo diversi giorni dopo la scomparsa sono cominciate a circolare le foto o quella triste e sottomessa con il velo nero? Sono due immagini quasi incomparabili e incompatibili ma sono l’esplicitazione concreta di come si possa annullare l’identità di una donna imponendo l’uso del velo e tutte le costrizioni religiose e tradizionali correlate. A Saman era stato impedito persino di studiare, come qualsiasi altra scelta di vita, infatti nella sua famiglia ha trovato la morte. A trarre in inganno Saman sarebbe stato un Sms...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.