closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Sale lo spread, Moody’s taglia le stime di crescita

Economia in frenata. Il differenziale Btp-Bund chiude a 276. Angeloni (Bce): «Rischi per la ripresa già fragile»

Il ministro Giovanni Tria

Il ministro Giovanni Tria

Mentre lo spread continua a crescere lentamente ma senza sosta, lasciando gli investitori con il fiato sospeso, l’economia italiana ha messo il piede sul freno. E queste due crepe mettono l’Italia sotto stretta osservazione della comunità degli affari. Vediamo prima lo spread: il differenziale tra Btp e Bund ieri è risalito di 8 punti, a 276, a dimostrazione di un diverso apprezzamento del mercato per i Bund tedeschi, pur in lieve calo, mentre i rendimenti dei titoli italiani a dieci anni risalgono ampiamente sopra il 3%. Non è in salita costante, invece, l’economia italiana. Moody’s ha infatti tagliato le stime...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.