closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Salario accessorio, Marino sulle barricate

Roma. La Corte di conti indaga sui fondi accantonati dalla giunta Alemanno per le retribuzioni extra ai dipendenti del Campidoglio, dopo i rilievi del Mef. Un altro colpo dal governo: l’amministrazione dovrebbe restituire 360 milioni di euro. Ma il sindaco si allea con i sindacati. Dalla sua parte, e contro Renzi, di nuovo anche Sel. «Non restituiremo nemmeno un euro né lo toglieremo ai lavoratori comunali»

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino

«Nessun salario dei dipendenti sarà toccato e nessun euro dovrà essere restituito né adesso né in futuro. Questa posizione è stata condivisa con le parti sociali». Il sindaco di Roma pare aver ritrovato la giusta vèrve, quando lascia il tavolo con i sindacati convocati d’urgenza nel pomeriggio. Sembrava il colpo finale cinicamente assestato dal peso massimo Matteo Renzi e dal governo bipartisan allo sfidante Ignazio Marino. Ma potrebbe invece rivelarsi un gancio lisciato che finisce col ferire lo stesso ex sindaco di Firenze. Far esplodere proprio ora la bomba del salario accessorio ha fornito infatti al "marziano" dem la grande...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.