closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Salari spolpati da tasse e contributi, impatto nullo dei bonus renziani

Ocse. Italia quinta per pressione fiscale. Costo del lavoro più alto e paghe più basse. Il renzismo fiscale è al capolinea

L’Italia è al quinto posto tra i paesi Ocse nella classifica relativa del peso della tassazione sui salari. Il fisco e i contributi cancellano quasi metà delle retribuzioni italiane (47,8%) e sono più alte di dieci punti rispetto alla media europea, ha stimato la Corte dei Conti. Nel caso di una famiglia monoreddito con due figli questo rapporto è più alto di 12 punti. Per le famiglie composte da una coppia monoreddito con due figli le tasse e i contributi sociali totali pesano per il 38,6% del costo del lavoro, il terzo dato più alto nell'area Ocse. Il costo del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi