closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Sadeq Hedayat, fotogrammi che narrano la perdita

Narrativa. «Il randagio e altri racconti», il libro dello scrittore iraniano è stato tradotto in Italia per Carbonio da Anna Vanzan

Sadeq Hedayat

Sadeq Hedayat

Il randagio è la storia di Pat, un cane di razza scozzese, amato e coccolato, metafora di un’anima raminga che cede alle lusinghe del mondo. Un giorno Pat sale in automobile, era già successo. Giunto in città sente l’odore di una femmina, si allontana e non risponde più al richiamo del padrone. DA QUEL MOMENTO, tutto è perduto. «Aveva il muso color paglia bruciata e le zampe pezzate di nero, come se avesse corso in una palude e si fosse schizzato. Aveva orecchie penzolanti, una coda setolosa e il pelo opaco e sporco. Ma nel muso imbrattato brillavano due occhi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.