closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Sabella parla di Genova ed è scontro tra Pd e Sel

Banditi d'Europa. Il vicepresidente del Lazio, Smeriglio, chiede lumi all’assessore sulle interviste rilasciate al manifesto e a Repubblica. Marino: «Grave attacco alla mia giunta»

L'assessore alla legalità di Roma, Alfonso Sabella

L'assessore alla legalità di Roma, Alfonso Sabella

La versione di Alfonso Sabella su ciò che accadde nel luglio 2001 a Genova durante il G8 scatena quasi una crisi politica nel comune di Roma. La tensione è salita a mille, ieri, tra il sindaco Ignazio Marino e il vice presidente della Regione Lazio, Massimiliano Smeriglio (Sel), dopo le interviste rilasciate al manifesto («Dimettermi? Denunciatemi, altri tradirono lo Stato») e a Repubblica dall’assessore alla Legalità della Capitale che a quei tempi era delegato a controllare le operazioni di polizia penitenziaria e dunque anche la legalità dentro la caserma di Bolzaneto, sotto inchiesta per questo ma poi prosciolto con archiviazione....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.