closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Russiagate, le nuove confessioni portano dritte in Ucraina

L’ex aiutante della campagna di Trump, Rick Gates, è pronto a dichiararsi colpevole di cospirazione e falsa testimonianza. Gates intenderebbe ammettere di aver partecipato a una cospirazione per nascondere di aver ricevuto, insieme all’ex presidente della campagna Trump, Paul Manafort, milioni di dollari per le loro attività di lobbying e consulenza relative all’Ucraina. Gates sembra anche pronto a riconoscere di aver mentito durante una riunione con l’Fbi sul lavoro svolto in Ucraina. La notizia ha raggiunto Trump mentre era impegnato nell’annuale conferenza con attivisti e politici conservatori. Alla conferenza Trump ha parlato di dio «che è ciò che l’America adora,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi