closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Russiagate, il procuratore Mueller a caccia della «fabbrica dei troll» russi

Russiagate. Nelle 37 pagine consegnate da Mueller, si legge che i russi hanno rubato l’identità a cittadini americani per spacciarsi come attivisti politici al fine di diffondere propaganda pro Trump

Il procuratore speciale Robert Mueller che conduce l’indagine sul Russiagate, ha formalmente incriminato le prime tredici persone, tutte russe, e tre società, inclusa la Internet Research Agency, con sede a San Pietroburgo e conosciuta come la «fabbrica dei troll». Nelle 37 pagine consegnate da Mueller, si legge che i russi hanno rubato l’identità a cittadini americani per spacciarsi come attivisti politici al fine di diffondere propaganda pro Trump, facendo leva su temi come immigrazione, islam e questioni razziali, investendo anche migliaia di dollari per acquistare server americani e spazi pubblicitari. Si parla di 1,25 milioni di dollari. Tra gli sforzi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.