closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Ruggiti del cuore, in balìa dei bolscevichi

Russia, guerra civile. Ivan Bunin descrive i «Giorni maledetti» del 1918-1919 nelle impetuose pagine del suo diario, a tratti ellittiche e ricercate come la sua narrativa d’invenzione: da Voland, prima traduzione italiana

Kuzma Petrov-Vodkin, «Natura morta», 1918

Kuzma Petrov-Vodkin, «Natura morta», 1918

Tra le pieghe di un tragico e desolante racconto della rivoluzione e della guerra civile russa Ivan A. Bunin ricorda a un tratto, apparentemente senza alcun nesso diretto, come Tolstoj avesse scritto di un suo amico indigente che aveva speso tutto quanto aveva per comprare un canarino metallico a carica: nello sconcerto generale, piano piano era apparso chiaro che l’unica spiegazione per quel gesto era che l’amico era solo incredibilmente stupido. Nei suoi diari in presa diretta dal turbine rivoluzionario, Giorni maledetti, per la prima volta tradotti in italiano da Marta Zucchetti (Voland, p. 224, € 18,00), Bunin fornisce molte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.