closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Rousseau e M5S si contendono gli iscritti

Stati generali. Il documento di sintesi neanche nomina il sito di Casaleggio. Che lancia la sua campagna di «autofinanziamento»

Luigi Di Maio e Vito Crimi

Luigi Di Maio e Vito Crimi

Il Movimento 5 Stelle prosegue la road map fissata degli Stati generali con la pubblicazione del documento di sintesi su organizzazione, regole e principi della nuova fase. ACCADE IN UN CLIMA che se non è da separati in casa poco ci manca. Avviene mentre Davide Casaleggio lancia l'«autofinanziamento» di Rousseau per sopperire i «mancati introiti», dei tanti parlamentari grillini che non rispondono all'appello dei versamenti. «Le parole d'ordine saranno territorio e merito», annunciano da Milano cercando di rinverdire la carica immaginaria della piattaforma. I DUE PERCORSI, quello degli Stati generali e quello di Rousseau, viaggiano in parallelo ma sono destinati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi