closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Rosenstein: «Mi dimetto». L’inchiesta Russiagate rischia

Stati uniti. Il vice procuratore generale avrebbe voluto intercettare Trump per l’impeachment. Per ora rimane, giovedì vedrà il presidente. Nuove accuse di molestie per Kavanaugh mentre si preparano le proteste contro la riforma della green card

Il presidente statunitense Donald Trump ieri alle Nazioni unite, accanto all’ambasciatrice Usa all’Onu Nikki Haley

Il presidente statunitense Donald Trump ieri alle Nazioni unite, accanto all’ambasciatrice Usa all’Onu Nikki Haley

Un terremoto annunciato: Rod Rosenstein, vice procuratore generale nonché supervisore dell’indagine del procuratore speciale Robert Mueller sul Russiagate, ha presentato le proprie dimissioni al capo della Casa bianca John Kelly. Per ora Rosenstein rimarrà al lavoro; incontrerà Trump giovedì per parlare della sua posizione nel Dipartimento di giustizia. La notizia era nell’aria dalla pubblicazione sul New York Times di un articolo secondo cui il vice procuratore, nel 2017, dopo il licenziamento del capo dell’Fbi James Comey per mano di The Donald, avrebbe suggerito la possibilità di registrare di nascosto la gestione dello studio ovale così da invocare il 25esimo emendamento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.