closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Roma, tentativo di occupazione dopo lo sgombero estivo

Movimenti. Nel quartiere di Primavalle tornano le persone cacciate il 15 luglio scorso dall'ex scuola di via Cardinale Capranica. Gli agenti sventano la nuova occupazione. Una donna ferita. I manifestanti strappano un incontro con Laura Baldassarre, assessore alle politiche sociali di Roma Capitale

Presidio davanti al palazzo di via Battistini 466

Presidio davanti al palazzo di via Battistini 466

È da qualche anno che a Roma non si occupa una casa. Ieri ci hanno riprovato i movimenti per il diritto all’abitare. L’azione è diretta conseguenza dell’ultimo sgombero avvenuto nella capitale. Il 15 luglio, dopo dodici ore di resistenza, le forze dell’ordine hanno evacuato un’ex scuola in via Cardinale Capranica. Ci vivevano 78 nuclei familiari: 300 persone, tra cui 80 minori.   GLI SGOMBERATI sono tornati ieri nel quartiere di Primavalle, storica borgata romana costruita nella seconda metà degli anni ’30 per ricollocare gli abitanti che il regime fascista aveva allontanato dal centro della città. Mentre in piazza di Capecelatro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.