closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
L'Ultima

Roma sottosopra

Il grande dissesto. Il ventre rimosso della città si riscopre molle. E in superficie lo spazio è sfruttato fino all'ultimo respiro. Ma solo studi geologici intrecciati con l’archeologia potrebbero garantire insieme il patrimonio culturale delle reti caveali e la sicurezza dei cittadini

Sotto Villa de Sanctis, al Casilino

Sotto Villa de Sanctis, al Casilino

Lo scorso autunno, magnificando l’occasione offerta da cantieri privati avviati nel quartiere di Monteverde, gli archeo-speleologi di Roma Sotterranea hanno riconsegnato all’attualità le memorie perdute di imponenti cavità sotterranee annidate nel cuore dell’Urbe. Vuoti ingombranti sotto il caos calmo di una superficie sfruttata fino all’ultimo respiro, citati ampiamente dalle fonti antiche, la loro ultima notizia risaliva agli anni bui della Città Aperta, quando vennero utilizzati come rifugio antiaereo. In seguito, con il boom edilizio, sopraggiunse l’oblio. La lunga rimozione ha avuto il suo epilogo a 23 metri di profondità, al termine di una discesa su corda attraverso un pozzo realizzato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.