closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Roma, la giusta causa del jazz set

R-Esistenza/«È ora che i musicisti si uniscano e protestino». I musicisti dell’area capitolina, da Ada Montellanico a Javier Girotto, si sono incontrati lo scorso settembre per suonare e fare un punto sullo stato dell’arte lamentando mancanza di spazi e strutture e la latitanza delle istituzioni

Javier Girotto (foto Roberto Panucci)

Javier Girotto (foto Roberto Panucci)

«Se cambia la musica cambieranno anche le istituzioni». Lo diceva Platone, ma la scena jazz romana aspetta ancora una conferma. «È ora che l’ambiente dei musicisti faccia rete e protesti, perché non è vero che ’con la cultura non si mangia’, anzi, la cultura è forse l’unico buon mezzo per far rivivere la città». Gli occhi di Javier Girotto non lasciano molto spazio alle remore. Penetrano come la spada della crisi che ci lacera ogni giorno. È ben deciso sul da farsi: «Protestare!». Il noto sassofonista argentino è solo uno dei tanti musicisti che si sono incontrati alla prima Festa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.