closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Roma, in piazza per la casa: «Iscrizione anagrafica e diritto all’abitare per tutti»

La protesta. In piazza Bocca della verità la protesta di movimenti, sindacati inquilini e associazioni contro la norma che nega l'iscrizione anagrafica a chi vive in occupazione. Famiglie rom al Campidoglio. Sullo sfondo le questioni del blocco degli sfratti e il piano di edilizia residenziale pubblica

La protesta vicino all'anagrafe della capitale

La protesta vicino all'anagrafe della capitale

In piazza Bocca della Verità, a Roma, hanno manifestato questa mattina movimenti di lotta per la casa, sindacati come Asia-Usb e Unione Inquilini e associazioni come Nonna Roma, Msf e Asgi. Un’alleanza larga e variegata unita dalla richiesta di cancellare l’articolo 5 della legge 80 del 2014. Erano i tempi del governo di grande coalizione guidato da Matteo Renzi (centro-sinistra), con Maurizio Lupi (centro-destra) al ministero di Infrastrutture e trasporti. Il quinto punto del provvedimento nega il diritto di chiedere la residenza e l’allacciamento delle utenze a chi occupa una casa. «È una norma discriminatoria che crea cittadini di serie A...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi