closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Rodari, un marxista surreale a spasso per l’America

Express. Lo scrittore e pedagogista non è più lontano dai lettori statunitensi

Gianni Rodari

Gianni Rodari

Non è mai troppo tardi. Come ha scritto su queste pagine Erica Moretti, a cento anni dalla nascita, a quaranta dalla morte, gli Stati Uniti scoprono Gianni Rodari, «il genio italiano che ha mescolato marxismo e letteratura per l'infanzia», per citare il titolo del bell'articolo di Joan Acocella appena uscito sul New Yorker. Per quanto appaia strano, considerando la fama di Rodari in tutto il mondo, «negli Usa – scrive Acocella – praticamente nessuno conosce il suo nome. Dei suoi trenta libri neppure uno è stato pubblicato qui quando era in vita. Alcuni sono usciti nel Regno Unito, ed è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi