closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Rodari, un marxista surreale a spasso per l’America

Express. Lo scrittore e pedagogista non è più lontano dai lettori statunitensi

Gianni Rodari

Gianni Rodari

Non è mai troppo tardi. Come ha scritto su queste pagine Erica Moretti, a cento anni dalla nascita, a quaranta dalla morte, gli Stati Uniti scoprono Gianni Rodari, «il genio italiano che ha mescolato marxismo e letteratura per l'infanzia», per citare il titolo del bell'articolo di Joan Acocella appena uscito sul New Yorker. Per quanto appaia strano, considerando la fama di Rodari in tutto il mondo, «negli Usa – scrive Acocella – praticamente nessuno conosce il suo nome. Dei suoi trenta libri neppure uno è stato pubblicato qui quando era in vita. Alcuni sono usciti nel Regno Unito, ed è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.